Bandi e Concorsi

Opportunità dalla Scuola, Università e Formazione

consigli e le opinioni degli esperti, per chi deve aggiornare il proprio curriculum di studi e non perdere le opportunità, in uno scenario lavorativo altamente competitivo e selettivo. Inglese B2 obbligatorio per i concorsi docenti? Facciamo chiarezza:

consigli e le opinioni degli esperti, per chi deve aggiornare il proprio curriculum di studi e non perdere le opportunità, in uno scenario lavorativo altamente competitivo e selettivo. Inglese B2 obbligatorio per i concorsi docenti? Facciamo chiarezza:

Attesa per la prima metà di gennaio 2018, l'uscita del bando del Concorso Riservato per Docenti di Scuola Secondaria già in possesso di abilitazione. In una riunione fra MIUR e sindacati, tenuta martedì 19 dicembre 2018, è stato comunicato che il bando, che nelle intenzioni del ministero doveva essere pubblicato prima di Natale è in lieve ritardo in quanto il decreto è ancora al vaglio della Corte dei Conti e la sua pubblicazione slitta al gennaio 2018. Nel corso della riunione è emerso anche un probabile ritardo di circa 8-9 mesi anche per gli altri due bandi di concorso docenti, per i quali fino a pochi giorni fa era stato annunciata la pubblicazione entro marzo 2018. Il Concorso Riservato ai non abilitati con almeno 36 mesi di servizio e il successivo Concorso Ordinario slitteranno quindi a dopo l'estate, anche per permettere ai docenti che devono ottemperare, l'acquisizione dei 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche.
I docenti di Scuola Primaria, dovranno invece attendere il 2019, per il concorso ordinario che sarà simile a quello del 2016 e hanno quindi più tempo per una buona strategia punti.
Circolano già da oltre un mese bozze delle tabelle punti per il primo dei tre concorsi che in relazione ai titoli culturali valutabili, saranno identiche anche per gli altri due. In molti articoli di varie testate on line e della stampa si enfatizza l'obbligatorietà della conoscenza della lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Facciamo chiarezza sulle informazioni in circolazione:

Già da tempo le Certificazioni Linguistiche riconosciute dal MIUR ai sensi del DM 7 Marzo 2012, prot. 3889, sono valutate in termini di punteggi in tutti i bandi MIUR. Nelle graduatorie d'Istituto per le supplenze di II e III fascia, vengono da anni attribuiti punteggi ai livelli a partire dal B2 (Intermedio superiore), fino al massimo di 6 punti in seconda fascia per chi ha un livello C2 (Padronanza). Nel concorso docenti 2016, si attribuivano 2 punti per il livello C1 e 3 punti per il livello C2 ed uno dei quesiti della prova scritta consisteva in una comprensione di un brano in tematiche pedagogiche-didattiche accessibile solo a chi aveva un livello di conoscenza della lingua straniera, almeno di livello B2 con utilizzo di terminologia settoriale.
Per i concorsi in uscita nel 2018, in particolare per l'ordinario, l'art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo, nonche' il possesso di abilita' informatiche di base (fra l'altro le prove scritte saranno Computer Based e bisognerà avere dimestichezza con l'uso del PC anche n quella fase). La prova orale comprende anche quella pratica".
Alla base di queste prescrizioni, non sempre gradite alla categoria dei docenti, c'è innanzitutto il D.lgs 387/98, la cosiddetta Legge Bassanini che, all'art. 13 comma 1 prevede che "A decorrere dal 1 gennaio 2000 i bandi di concorso per l'accesso alle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, prevedono l'accertamento della conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piu' diffuse e di almeno una lingua straniera". La necessità della verifica delle competenze Linguistiche e Informatiche è stata nuovamente ribadita quest'anno nel nuovo Testo Unico del Pubblico Impiego (D.Lgs. 65/2017) che prevede “l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e di altre lingue, quale requisito di partecipazione al concorso o titolo di merito valutabile dalle commissioni giudicatrici, secondo modalità definite dal bando anche in relazione ai posti da coprire”. La Scuola è senz'altro uno dei comparti più importanti del Pubblico Impiego.
Non è ancora chiaro se nei bandi che usciranno dopo il primo concorso riservato ai docenti abilitati, sarà introdotta l'obbligatorietà della certificazione, in analogia a quanto è appena accaduto con il concorso per funzionari INPS scadente il 27 dicembre 2017, che non permette la partecipazione a chi non è in possesso di una certificazione in lingua inglese riconosciuta dal MIUR, almeno di livello B2. Appare però chiaro che i docenti interessati a Graduatorie e Concorsi per la Scuola Pubblica, senza conoscenze in una lingua straniera certificata, saranno fortemente penalizzati. La bozza della tabella punti del Bando di Concorso per docenti abilitati, in circolazione dal novembre 2017, prevede una notevole premialità per i docenti in possesso di certificazioni di livello C1 (6 punti) e C2 (9 punti), per cui è evidente che:


1.                  chi non avrà un livello di conoscenza minima B2 (intermedio superiore), avrà scarse possibilità di superare la prova orale dei concorsi per non abilitati, che a differenza del colloquio del riservato abilitati, prevede la bocciatura;

2.                  chi avrà conseguito una certificazione di Livello C1 o C2 sarà fortemente avvantaggiato già al momento della presentazione delle domande in quanto disporranno di punteggi superiori a quelli acquisibili con Master e eventuali lauree aggiuntive;

Come e dove certificarsi?

Per certificarsi è necessario sostenere gli esami previsti presso un Centro Accreditato da uno degli enti presenti nell'elenco degli Enti riconosciuti dal MIUR ai sensi del D.M. 7 marzo 2012, prot. 3889. Formavitae è accreditata come Examination Center per le certificazioni Bulats Cambridge Assessment  English, riconosciute dal MIUR con Decreto Direttoriale prot. n.787 del 22/07/2015.

BULATS  è l’unico esame in grado di certificare i SEI livelli di competenza del QCER e le certificazioni CAMBRIDGE ESOL si ottengono previo superamento di appositi esami per la certificazione delle abilità di lingua inglese progettati per tutti i livelli e per tutte le età e forniscono agli insegnanti italiani, una vasta gamma di esami di lingua inglese di elevata qualità, chiari nella struttura e trasparenti nella valutazione, tali da avere un impatto positivo sia sull'apprendimento che sullo sviluppo professionale e personale.

Cambridge English  BULATS  exams valuta tutte e quattro le abilità linguistiche: listening, reading, writing e speaking. Tutti gli esami si tengono presso la sede centrale di Formavitae  di Viterbo, con esaminatori interni e in tutte le principali località italiane, in tutte le regioni, secondo un calendario prefissato, costantemente aggiornato.

Quando è opportuno muoversi e quanto tempo è necessario a certificarsi?
Le durate dei nostri corsi in presenza o in modalità e-learning, sono calibrate per garantire l’apprendimento necessario per ciascun livello previsto dal Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER), messo a punto dal Consiglio d'Europa come parte principale del progetto Language Learning for European Citizenship e costituito de 6 livelli (A1, A2, B1, B2, C1 e C2), descrittivi del livello di conoscenza di una lingua.
I sei livelli di competenza (A1, A2, B1, B2, C1, C2) articolati nel QCER sono utilizzati in tutta Europa e in altri continenti come parametri per fornire agli insegnanti di lingua un modello di riferimento per la preparazione di materiali didattici e per la valutazione delle conoscenze linguistiche.

Secondo la nostra pluriennale esperienza:

·                     per raggiungere il livello A1, partendo da zero, sono necessarie 40 ore di studio/corso in presenza o in modalità e-learning;

·                     per raggiungere il livello A2, partendo dal livello A1, sono necessarie altre 40 ore di studio/corso in presenza  o in modalità e-learning;

·                     per raggiungere il livello B1, partendo dal livello A2, sono necessarie altre 50 ore di studio/corso in presenza  o in modalità e-learning;

·                     per raggiungere il livello B2, partendo dal livello B1, sono necessarie altre 65 ore di studio/corso in presenza  o in modalità e-learning;

·                     per raggiungere il livello C1, partendo dal livello B2, sono necessarie altre 65 ore di studio/corso in presenza  o in modalità e-learning;

·                     per raggiungere il livello C2, partendo dal livello C1, sono necessarie altre 65 ore di studio/corso in presenza  o in modalità e-learning;


Un principiante assoluto che parte da zero, avrà pertanto bisogno di circa 190 ore di studio/formazione per certificarsi al livello B2 e di 300 ore per arrivare al massimo livello (C2) raggiungibile da una persona non madrelingua.
Facendo una stima del tempo a disposizione prima dell'uscita dei vari bandi è possibile raggiungere comodamente un livello B2 anche partendo da zero, entro la fine di gennaio 2018 e in tempo per il concorso riservato ai non abilitati con almeno 36 mesi di servizio e per il Concorso Ordinario e il livello C1, se si ha una preparazione almeno di livello B1, anche non certificata, che corrisponde al livello usualmente raggiunto da chi ha studiato inglese alle scuole superiori, anche se sono trascorsi molti anni.Chi vuole raggiungere l'eccellenza, può farlo anche partendo da zero, ma strutturando il suo percorso di studio in un periodo adeguato, EVENTUALMENTE SPALMANDO LO STUDIO SU UNA, DUE O TRE ANNUALITA’ a seconda del tempo disponibile.

Si sente spesso parlare di titoli "comprati" o rilasciati con troppa disinvoltura e anche recentemente la trasmissione televisiva Striscia La Notizia, si è occupata di casi di questo tipo. I docenti che cercano scorciatoie di questo tipo corrono dei rischi?

I rischi sono ENORMI. Il minore è quello di perdere i propri soldi, perché in caso si sia scoperti, la certificazione non verrebbe considerata e sarebbe stato inutile acquisirla.  La cosa più grave è che in questo caso, il docente che scientemente si rivolge a questi soggetti rischia la denuncia e successiva condanna per "truffa aggravata ai danni dello Stato" e "falsità ideologica commessa dal privato e falsità materiale in atto pubblico". Per chi insegna già in qualità di supplente, la conseguenza sarebbe il licenziamento immediato e per tutti l'impossibilità di partecipare a qualsiasi concorso pubblico.

Per evitare problemi così gravi è quindi fondamentale acquisire certificazioni linguistiche e informatiche, rivolgendosi esclusivamente a organizzazioni di chiara e consolidata fama.

Formavitae è Bulats Test Center  accreditato ad uno dei più noti ed affermati Learning Provider Italiani e nell'ultimo triennio ha certificato oltre 15.000 docenti di tutta Italia.

Durante la sua attività gli esami di certificazioni sono stati ispezionati a sorpresa in audit senza preavviso in decine di occasioni, direttamente dagli organi ispettivi di controllo degli enti certificatori, che hanno presenziato direttamente alle prove, rilevando e certificando l'assoluta regolarità delle operazioni e il rigoroso rispetto delle procedure.

Questo oltre ad essere un punto di orgoglio, costituisce un'inconfutabile attestazione della qualità degli esami e corsi erogati da Formavitae.

 

Gli esami sono difficili?

No se affrontati con serietà. I nostri corsi in presenza e on-line forniscono la preparazione necessaria ad affrontare con serenità gli esami di certificazione Cambridge English  BULATS e sono progettati con la massima aderenza al syllabus degli esami, inoltre vengono legalmente forniti agli allievi, i testi degli esami precedenti in modo da poter calibrare al meglio la preparazione. 
Gli esami sono tenuti presso la sede di Formavitae di Viterbo e di Montefiascone o presso sedi "on site" in tutte le principali località di tutte le regioni italiane e sono sempre in presenza. Si fa presente che gli esami effettuati on line, senza la presenza simultanea del candidato e del docente esaminatore, costituiscono una grave violazione delle procedure di esame di tutti gli enti certificatori, per cui affidarsi a soggetti che offrono questa modalità d'esame, potrebbe causare l'invalidazione della certificazione .
Per agevolare i docenti impegnati in attività lavorative, gli esami si svolgono il sabato o la domenica con nostri esaminatori accreditati e sono così  articolati e possono subire variazioni di orario:

·                     dalle h. 09:00 alle 13:00 workshop  di esercitazione con simulazione esame, guidato dai nostri docenti-esaminatori;

·                     dalle h. 14:00 alle 19:00 esame articolato in una prova scritta per testare le abilità di ascolto(listening), lettura(reading) e scrittura(writing) e in un dialogo fra candidati o fra candidato e esaminatore per testare l'abilità parlato(Speaking).

 

Come avere maggiori informazioni corsi di lingua inglese intensivi o on line, per docenti o per qualsiasi concorso pubblico?
Per informazioni (posti limitati), o eventuali iscrizioni, rivolgersi a Formavitae, inviando una mail, anche vuota ai risponditori automatici Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   attivi 24 h. su 24, 7 giorni su 7 e riceverete risposta immediata dopo pochi secondi o
o telefonare al nr. 0761 326797 o 3480151378
Rispondiamo al telefono SOLO nel seguente orario:
- da lunedì al venerdì, dalle h. 15:00 alle h. 18:30;
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate
Per avere il link per poter effettuare un test di valutazione del proprio livello in ingresso telefonare alla segreteria Formavitae  o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiornamenti

Contattaci

Uffici di Viterbo

Via Vismara, 7

Informazioni

Aperto tutti i giorni escluso il sabato dalle ore 8:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 18:00 - Telefono 0761 326797

 

Uffici di Imperia

Via G.Matteotti, 22

Informazioni

Aperto tutti i giorni escluso il sabato dalle ore 8:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 18:00 - Telefono 3771031259

 

Uffici di Diano Marina (IM)

P.zza Giovanni XIII, 2

Informazioni

Aperto tutti i giorni escluso il sabato dalle ore 8:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 18:00 - Telefono 3771031259

Social

  • Evidenze

  • Aggiornamenti

Loading
Loading

Il nostro sito utilizza cookie e tecnologie simili per ricordare la vostra visita, raccogliere statistiche delle visite e adattare il nostro sito ai vostri interessi. Essi consentono, inoltre, di offrire pubblicità su misura e collegamenti ai social network. Per maggiori informazioni o per impostare le preferenze dei cookie, in qualsiasi momento è possibile utilizzare il nostro strumento «Imposta le preferenze dei cookie» riservato solo a chi è registrato al sito. Accettando e proseguendo la navigazione, si acconsente all’ installazione dei «cookie» da parte nostra o di terzi. La mancata accettazione può non permettere l'accesso ad alcune sezioni del sito.